E’ stato appena pubblicato un editoriale (sul sito www.ipasvi.it il testo integrale) di Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI che rappresenta gli oltre 447mila infermieri presenti in Italia, di cui 227mila alle dipendenze del SSN, il 50% circa dei dipendenti del SSN e comunque di tutti i professionisti che operano per la salute, sulle priorità e le aspettative della categoria fino a fine 2017 e comunque per i prossimi mesi.

Sono on line gli atti del convegno del 20 gennaio nel corso del quale sono stati ufficialmente presentati i risultati del progetto “Valutare salute”, condotto dal Dipartimento della funzione pubblica con la collaborazione della Federazione italiana delle Aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso), di FormezPA, del Centro per la formazione permanente e l’aggiornamento del personale del Servizio Sanitario della Regione Siciliana (Cefpas) e dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas).

Che gli infermieri trattino i casi meno gravi nei pronto soccorso - come previsto dalla sperimentazione ai nastri di partenza in sei ospedali toscani - rappresenta una "non-novita", ovvero e' la "formalizzazione di ciò' che già' accade da anni sulla base di una legge del 1992".

  1. Notizie
  2. Comunicato
  3. Formazione

Calendario

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30