Importante traguardo raggiunto dal collegio IPASVI BAT con l'avvio del corso di formazione nella ASL BAT per “Assistenti di tirocinio o tutor clinici”. Un percorso formativo che partirà a fine settembre, a beneficio degli studenti di infermieristica dell’Università di Foggia, Polo formativo di Barletta.

E’ partita lo scorso 4 settembre la campagna istituzionale voluta dal Consiglio Direttivo del collegio IPASVI BAT. Una campagna informativa/promozionale denominata “Infermiere professionista della salute” rivolta alla cittadinanza della sesta provincia pugliese che consentirà di rilanciare il ruolo e i valori che ispirano la figura infermieristica.

In ottemperanza al disposto combinato del D.L.cps n. 233 del 13/9/46 e del D.P.R. n. 221 del 5/4/50 e successive modificazioni ed integrazioni, si comunica che con la presente è convocata l’assemblea elettiva per la costituzione del Consiglio direttivo e del Collegio dei revisori dei conti per il triennio 2018 – 2020 (15 consiglieri, 3 revisori dei conti effettivi, 1 revisore dei conti supplente).

Una importante novità è rivolta agli iscritti IPASVI della sesta provincia pugliese. Il consiglio direttivo, infatti, ha da poche settimane avviato le procedure per la sostituzione del vecchio tesserino di iscrizione all’albo professionale con una nuova card, rinnovata sia sotto l’aspetto grafico che nella sua struttura.

Quest’autunno, dopo tre anni, sarà il momento di eleggere i nuovi vertici dei Collegi provinciali IPASVI”. Sono le parole della presidente Nazionale IPASVI Barbata Mangiacavalli.

E’ stato appena pubblicato un editoriale (sul sito www.ipasvi.it il testo integrale) di Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI che rappresenta gli oltre 447mila infermieri presenti in Italia, di cui 227mila alle dipendenze del SSN, il 50% circa dei dipendenti del SSN e comunque di tutti i professionisti che operano per la salute, sulle priorità e le aspettative della categoria fino a fine 2017 e comunque per i prossimi mesi.

Parte la gara europea per garantire agli oltre 400mila infermieri al lavoro in Italia la copertura assicurativa prevista dalla legge.

E’ scontro nella Regione Puglia sulla nomina di Mimmo Antonelli, (infermiere Dirigente dell’ASL BT) a Direttore del Distretto n.3 (Canosa-Minervino-Spinazzola) avvenuta con delibera del Direttore Generale dell’ASL BT. La consigliera del Movimento 5 Stelle Grazia Di Bari ha scritto al presidente della Regione Michele Emiliano sostenendo che “quello del Direttore di distretto è un ruolo importante che viene ricoperto da dirigenti medici che abbiano maturato una specifica esperienza nei servizi territoriali”.

La professione infermieristica rappresenta una importante protagonista del sistema salute e il nuovo Codice Deontologico rappresenta un momento degno di essere commentato.

“Il superticket è una delle tante tasse emergenziali che caratterizzano i bilanci italiani. E come tutte queste tasse una volta inserito non se ne va più. Il fatto è che non ha portato risultati economici significativi e che già molte Regioni hanno chiesto di poterlo abolire, ma poiché è una decisione introdotta con una legge nazionale, solo una legge nazionale può toglierlo” - è il giudizio di Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale dei Collegi IPASVI che rappresenta gli oltre 440mila infermieri che operano in Italia.

  1. Notizie
  2. Comunicato
  3. Formazione

Calendario

« Settembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30